Zucca a sfincione

Pinterest

 zucca-a- sfincione-    680 350

La zucca gialla a sfincione è una ricetta che spesso prepariamo in famiglia. Generalmente, secondo tradizione, finisce per essere cucinata in agrodolce (che a Palermo è chiamata ‘u ficatu ri setti cannola); questa volta invece, abbiamo pensato di cucinarla al forno perchè risulta più gradita a chi non ama troppo le fritture.

Ingredienti per sei persone

3 kg di zucca gialla
grammi 600 i di pomodorini Pachino
4 acciughe salate
un mazzetto di cipolle scalogne
grammi 50caciocavallo tenero
grammi 100 caciocavallo semistagionato grattugiato
pangrattato q.b.
olio extravergine d’oliva
sale e pepe q.b.

Procedimento

Pulire i pomodorini e tagliarli a metà. Volendo si può utilizzare pomodoro per salsa pelato e tagliato a pezzi. Sbucciare la zucca, tagliarla grossolanamente e depositarne uno strato su una teglia unta d’olio. Depositarvi sopra pezzetti di pomodoro, acciughe salate sminuzzate, cipolla tagliata sottilmente, spolverare con pangrattato e annaffiare con abbondante olio. Ripetere quest’operazione (zucca, pomodoro, acciughe, cipolle, pangrattato e olio) fino ad esaurimento degli ingredienti. Terminare con una generosa spolverata di pangrattato e un filo d’olio in tutta la superficie. Mettere in forno preriscaldato a 180° per circa un’ora e, in ogni caso, fino a cottura quasi ultimata, avendo cura di mescolare il tanto di tanto in tanto. A questo punto cospargere il tutto con il caciocavallo tenero tagliato a cubetti e spolverare con abbondante caciocavallo semistagionato grattugiato. Rimettere in forno per qualche minuto, in modo che il formaggio a cubetti si sciolga. Servire tiepido.

A proposito di zucca gialla

Considerato in più che la zucca gialla, oltre ad essere costituita in buona parte di acqua, è ipocalorica e ricca di vitamine, abbiamo deciso di poterci permettere un piccolo “appesantimento”, usando un condimento simile a quello che solitamente usiamo per preparare lo sfincione palermitano. Il risultato è stato molto gradevole perché questo condimento, oltre ad esaltare il gusto tendente al dolce della zucca gialla, evidenzia un piacevole dolce-salato niente male.

loading...

Pinterest

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenti

  1. Cristina dice

    Buona sera, sono Cristina da Roma! Questa ricetta, datata 4 ottobre 2013, è l’ultima che avete pubblicato. Ormai sono passati 2 mesi e mezzo, forse non pubblicate più ricette? A presto. Cri

    • Giovanni dice

      Ciao Cristina, giusta osservazione. Ciononostante ci siamo ancora!
      La cura del sito è, diciamo, a conduzione familiare. E come in ogni famiglia esistono dei periodi in cui si deve dedicare tempo ad altro. Ecco, questo è uno di quei periodi. Tuttavia, al più presto, cercheremo di dedicarci a questo nostro hobby con la solita assiduità. A preto

  2. angela dice

    bravi ….continuate,……………. essendo bagherese mi ritrovo in ogni vostra ricetta,……e apprendo tante cose nuove,infatti non conoscevo la ricetta della zucca a sfincione .la sporimenterò al piu presto .

    • Giovanni Cardella dice

      Ciao Angela, grazie mille per i tuoi complimenti. Questa ricetta posso dire di averla sperimentata casualmente un giorno che la zucca mi è sembrata così sciapa da poterla “aggiustare” con il condimento dello sfincione palermitano (anche se da palermitano preferisco lo sfincione bianco della tua cittadina). Ti assicuro che ne vale la pena. Quando compro la zucca spesso la cucino così. Il tuo cognome mi ha fatto venire in mente amici bagheresi che non vedo da anni e che ricordo con tanto affetto. A presto

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *